Women in Games, Federicas: "Se sei donna non puoi essere carina"

Women in Games, Federicas: "Se sei donna non puoi essere carina"
martedì 5 ottobre 2021, 23:00Interviste
di Matteo Mattei
Intervista a Federica De Benedettis

Continua il nostro viaggio nell'universo femminile del gaming e degli Esports. Questa volta abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con Federica De Benedettis alias "Federicas", player del team Exeed. Oltre 15 mila followers su Instagram e quasi 40 mila iscritti su Twitch per una ragazza entrata nel settore in pieno lockdown. Federica ha intuito le sue potenzialità e obbligata dalle restrizioni a rimanere a casa, ha iniziato a fare streaming giocando su Fortnite. Da hostess in aeroporto ora è una delle più note e promettenti star del web in Italia.
 

- Come nasce la passione per il mondo del gaming?

"Sin da piccolina vedevo mia sorella giocare alla Play o al Gameboy, da lì mi sono incuriosita e ho iniziato ad avere le mie prime console tipo Nintendo Ds, Wii e finalmente la Playstation!".
 

- Tre aggettivi per descriverti

"Dolce, sensibile, stravagante".
 

- Sui social ti diverti ancora come il primo giorno online o inizi a sentirne il "peso"?

"Mi diverto ancora e non è assolutamente un peso, certo devo ammettere che qualche volta è difficile mantenere il ritmo".


- L'ingresso nella famiglia Exeed?

"Ero in live come sempre quando ho notato che mi scrissero con l'account del team in chat. Finita la live trovai un messaggio in privato per parlare della proposta e fu davvero emozionante. Mi sono sentita subito a casa".


- Essere donna online, criticità da evidenziare? Idee a riguardo?

"Se sei donna non puoi essere carina perché altrimenti qualsiasi tuo successo sarà dovuto esclusivamente al fatto di essere bella. Spesso non si soffermano a guardare l'impegno e la costanza".


Un consiglio a tutte le giovani influencer che iniziano ora le loro attività online?

"Il consiglio che posso dare è di distinguersi, cercare di coinvolgere il pubblico e soprattutto essere costanti".


- Cosa ne pensi invece del panorama Esports italiano? Hai un gioco preferito?

"Il mondo Esports in Italia si è sviluppato molto nell'ultimo periodo e sta diventando una realtà affermata ormai, coinvolgendo addirittura il mondo della musica come quello dello Sportswear. Al momento il mio videogioco preferito è Fortnite".


- Sogno nel cassetto?

"Mi piacerebbe dedicarmi completamente allo streaming e fare sì che diventi il mio lavoro a tempo pieno, ci sto lavorando!"

© foto di Exeed