Xbox, J. Panattoni: "Obiettivo rendere gli esport più accessibil"

Xbox, J. Panattoni: "Obiettivo rendere gli esport più accessibil"
Ieri alle 09:00eSports
di Matteo Mattei
fonte Special Olympics
Xbox e Special Olympics insieme per Gaming for Inclusion

In questi giorni Xbox e Special Olympics stanno collaborando per Gaming for Inclusion. Un nuovo modo per promuovere l'inclusione attraverso gli Esports. Persone con disabilità e non e stelle dello sport americano si stanno sfidando sulla piattaforma smash.gg.

 Jenn Panattoni, Responsabile Xbox Social Impact commenta così l'iniziativa: "Siamo entusiasti di basarci sulla partnership di Microsoft con Special Olympics, iniziata per la prima volta nel 2014, per concentrarci ulteriormente sui giochi e ospitare Gaming for Inclusion. In Xbox, il nostro obiettivo è rendere il gioco inclusivo e accogliente per tutti i giocatori in modo che tutti possano provare le gioie del gioco. Questo torneo è un passo significativo e importante nel rendere gli esport più accessibili e offre agli atleti delle Special Olympics un nuovo modo di competere". 

Prianka Nandy Chief Information and Tecnology Officier di Special Olympics: "Il COVID-19 e la sospensione di centinaia di migliaia di eventi annuali di persona in tutto il mondo hanno fatto sì che Special Olympics dovesse cambiare per supportare le esperienze virtuali. I nostri partner per la trasformazione digitale di Microsoft hanno portato la loro esperienza nello sviluppo di piattaforme digitali scalabili e accessibili che consentono a persone di tutte le abilità di creare connessioni con gli altri attraverso il linguaggio universale del gioco. Insieme, abbiamo dato forma a un programma innovativo che durerà ben oltre la pandemia".

Special Olympics e Microsoft stanno collaborando attivamente per potenziare l'esperienza della manifestazione di eSport di Gaming for Inclusion. Il tutto con l'obiettivo di mostrare il grande potere dell'inclusione attraverso lo sport e il gioco