eSerie D, il Varese vuole il tanto ambito Controller d'Oro

eSerie D, il Varese vuole il tanto ambito Controller d'Oro
© foto di Federico Gaetano
lunedì 20 giugno 2022, 18:00eSports
di Matteo Mattei
Il Varese vuole il controller oro della eSerieD

Un determinato Varese punta alla conquista del controller d'oro nella eSerie D. Squadra cresciuta e in cerca della consacrazione. Il capitano del team esport Sabatino Guarino non ha dubbi: “Mi aspetto un livello molto più alto rispetto alle scorse finali. Questo non dovrà intimidirci ma farci triplicare energie e concentrazione. Ci attendono a Roma avversari forti ma noi, siamo prontissimi”.

Per il Città di Varese, nella eSerieD, una regular season conclusa con una galoppata impressionante nel girone B, e ticket per la fase finale in tasca con larghissimo anticipo. Il team biancorosso ha infatti messo insieme la bellezza di 70 punti con 23 vittorie, un solo pareggio e appena 2 sconfitte presentandosi all’appuntamento della LND Gaming Week in grande spolvero. Due serate, quelle di martedì e mercoledì prossimi, e conosceremo chi porterà a casa il controller oro, simbolo del Campionato d’Italia in versione digitale promosso dalla FIGC – Lega Nazionale Dilettanti.

La regular è andata davvero molto bene – afferma il capitano del Varese esport Sabatino Guarino.  Mi aspettavo di arrivare diretto alle finali ma il grande margine di vantaggio sulla seconda è stato una piacevole sorpresa. Nella precedente edizione ci eravamo qualificati attraverso i play off ed è quindi, quello raggiunto, già un ottimo risultato. Questo non vuol dire che il livello sia sceso anzi. Questa eSerieD è stata ed è molto più ‘tosta’, siamo noi ad esser cresciuti come squadra”. Titolo già sfiorato e ambito in casa Città di Varese. Martedì e mercoledì della prossima settimana si deciderà chi, tra le migliori 8 della stagione, seguirà Palermo e Trastevere nell’albo d’oro della eSerieD. “Per queste final 8 – aggiunge Guarino - mi aspetto un livello molto più alto rispetto alle scorse finali. Questo non dovrà intimidirci ma farci triplicare energie e concentrazione. Ci attendono a Roma avversari forti ma noi, siamo prontissimi”.